DISPOSITIVO ANTICADUTA A SLITTA

Dispositivo anticaduta a slitta per profili a "T" da 50mmq. in lega di alluminio, completo di elemento dissipatore di energia in tessuto e di moschettone con fermo di sicurezza.
A partire da 297,00 €
Richiedi informazioni
  • Richiesta info per: DISPOSITIVO ANTICADUTA A SLITTA
  • Invia
SEI UN INSTALLATORE O DEVI ORDINARE GROSSE QUANTITÀ?
Contattaci allo 049.772188 oppure clicca qui per ottenere un’offerta personalizzata.
Bisogno di aiuto? Contattaci:
- Telefonando allo 049.772188
- Scrivendo a ecommerce@sartoritrade.it
- Usando la chat che trovi qui in basso!

ORDINA ENTRO LE 16.00
E RICEVI L’ORDINE DOMANI!

CONSULENZA PRE E POST VENDITA
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ
8.30 - 12.30 E 14.30 - 18.30

MERCE PRONTA CONSEGNA CON
POSSIBILITÀ DI RITIRO IN SEDE

  • Varianti
  • Download
Codice Descrizione Prezzo Disponibilità Qtà Acquista
405.0051 DISPOSITIVO ANTICADUTA PROF. T DA 50 MMQ
297,00 €
Ultimi pezzi
Codice Descrizione Prezzo Disp Qtà Acquista
405.0051 DISPOSITIVO ANTICADUTA PROF. T DA 50 MMQ
297,00 €
File Downlad
Data sheet Carrello Anticaduta su profilo a T
Dettagli

Il dispositivo anticaduta a slitta

E' realizzato in lega leggera di alluminio con pattino stampato ad alta resistenza.

Il dispositivo anticaduta è composto da:

  • una “slitta di blocco” o “pattino” avente la funzione di aggrapparsi alla rotaia per bloccare la caduta;
  •  un “cursore” che funge da guida di scorrimento lungo la rotaia della scala;
  • un cordino che collega il dispositivo autobloccante all’imbracatura con cintura indossata dall’operatore.

Il cordino è a sua volta costituito da due maglie rapide che collegano l’asola del pattino ad un nastro assorbitore d’energia e da questo al moschettone.

Il dispositivo anticaduta scorre lungo la guida a “T” da 50 mm posta sul montante della scala/palo e fornisce un punto di aggancio per la cintura di sicurezza dell’operatore, permettendo di salire e scendere in sicurezza, prevenendo cadute accidentali.

IL DISPOSITIVO ANTICADUTA E’ SOLO UN COMPONENTE DEL SISTEMA ANTICADUTA, E’ NECESSARIO VERIFICARE L’IDONEITA’ DEL DISPOSITIVO CON LA LINEA DI ANCORAGGIO E RELATIVI FINE CORSA MEDIANTE IDONEE PROVE E CERTIFICAZIONE.

Identificazione del dispositivo anticaduta

Il dispositivo anticaduta è identificato con stampigliatura riportante in modo indelebile i seguenti dati di riferimento:

  • Simbolo CE
  • N. identificativo del Laboratorio Notificato che ha rilasciato la certificazione: 0302 (ANCCP)
  •  Carico max. lavoro: 100 KG (peso utilizzatore incluso abbigliamento ed equipaggiamento)
  • Costruttore e anno fabbricazione
  • Matricola
  • Modello
  • Pittogramma

Caratteristiche

Caratteristiche ambientali della zona in cui viene usato il dispositivo anticaduta:

  • Temperatura da 0°C a +45°C
  • Umidità relativa da 30% a 90% (+/- 5%)
  • Condizioni atmosferiche qualsiasi, fatta eccezione delle condizioni di pioggia

 

 

ATTENZIONE: Non è previsto l’uso in condizioni atmosferiche che possano in qualsiasi modo inibire l’uso del
dispositivo stesso.

 

Stoccaggio ed uso del dispositivo a slitta

Le operazioni di pulizia devono essere effettuate solo con acqua dolce, avendo cura di asciugare l’attrezzo con panno non abrasivo.

Durante lo stoccaggio-immagazzinamento riporre il dispositivo anticaduta in luogo asciutto e protetto.

Evitare eventuali contatti con materiali corrosivi.

Resta a cura dell’acquirente la segnalazione, il dispositivo anticaduta va integrato nel lay-out di lavoro della cartellonistica integrativa adeguata:

  • VIETATO ASPORTARE LE PROTEZIONI
  • UTILIZZARE GLI INDUMENTI PROTETTIVI E I DISPOSITIVI DI SICUREZZA (GUANTI, CASCO DI PROTEZIONE,CINTURE DI SICUREZZA, SCARPE ANTINFORTUNISTICHE)

Inoltre, il luogo dove viene utilizzato il dispositivo anticaduta deve essere integrato della cartollenistica generale, specifica alle caratteristiche dei locali e luoghi di lavoro:

  • INDOSSARE LE PROTEZIONI INDIVIDUALI, ZONE DI PERICOLO, ALTA TENSIONE.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE E FORMAZIONE

Sono consigliati i dispositivi di protezione individuale idonei, secondo i criteri esposti nella norma UNI EN 510 e secondo le disposizioni del cantiere.


E’ d’obbligo all’acquirente utilizzatore del dispositivo anticaduta l’istruzione adeguata e l’addestramento degli operatori addetti all’utilizzo del dispositivo anticaduta.

Istruzioni per l'uso del carrello anticaduta

Il dispositivo anticaduta dovrà essere usato in conformità alla specifiche del costruttore (specifiche tecniche, di sicurezza, ecc.).

E’ VIETATO modificare o manomettere il dispositivo anticaduta.

Ogni persona che utilizza il dispositivo anticaduta deve essere istruita sulla sua funzione sul suo corretto utilizzo.

E’ necessario indossare abiti ed indumenti di sicurezza adatti al tipo di lavoro (norma UNI EN 510).

Quando un operatore rileva difetti, specialmente quelli che comportano la sicurezza, è tenuto ad informare il responsabile del cantiere.

Non modificare per alcun motivo parti del dispositivo anticaduta (catene, moschettone, nastri, attacchi, forature, finiture, ecc.): la responsabilità di interventi di qualsiasi tipo non autorizzati per iscritto dalla TE.M.A. S.r.l. ricade su chi la esegue, in quanto, di fatto, diventa costruttore.

Non manomettere o modificare qualsiasi componente meccanico senza previa autorizzazione scritta.

Eventuali modifiche devono essere autorizzate dal costruttore.

Nel caso si utilizzi il dispositivo anticaduta al di fuori dei suoi limiti d’impiego o alterandone in qualche modo le caratteristiche sideclina ogni responsabilità.

E’ ASSOLUTAMENTE VIETATO RIMUOVERE O MANOMETTERE IL DISPOSITIVO DI ANTICADUTA


Usare sempre la massima prudenza ed evitare che persone non competenti utilizzino il dispositivo anticaduta.

Operazioni preliminari

  1. Controllare visivamente l’attrezzo prima di ogni utilizzo e verificare che sia in condizioni di servizio e che funzioni correttamente.
  2. Controllare che non vi siano lacerazioni-strappi-scuciture sul dissipatore di energia cinetica applicato al dispositivo anticaduta a slitta.
  3. In caso di dubbi al momento della verifica sulle condizioni generali del prodotto (elemento metallico corroso, cucitura in cattive condizioni, deformazione anormale) consultare il fabbricante oppure il mandatario e comunque non utilizzare in alcun modo il dispositivo anticaduta previo suo consenso.

NORMATIVE PREVISTE

Il dispositivo anticaduta è stato prodotto in uno stato appartenente alla Comunità europea, pertanto risponde ai requisiti di sicurezza richiesti dalle seguenti norme:

  • Direttiva CEE 89/686
  • UNI EN 353-1:2003
  • CEN/TC160/WG2/N446 (DOC.DEL MEETING DI MAGGIO 2010 DEL COMITATO TECNICO EUROPEO)
  • D.L. n. 475/92

Tale conformità è certificata e sul dispositivo anticaduta, è presente la marcatura CE che ne notifica l’ottemperanza.